Roma MotoDays 2019 🗓 🗺

La Festa delle Due Ruote sta per cominciare.

Presentata oggi al CONI l’undicesima edizione del Salone della Moto e dello Scooter. Malagò: “La fiera è uno spazio al servizio dello sport nazionale”. Testimonial di quest’anno il quattro volte iridato in Superbike Carl Fogarty e il nove volte campione del mondo di motocross Tony Cairoli.

L’undicesima edizione di Roma Motodays si prepara ad andare in scena in Fiera Roma nel lungo weekend che inizierà giovedì 7 marzo e si concluderà domenica 10.
Questa mattina nella Sala Rossa delle Piscine del CONI, alla presenza di un nutrito numero di rappresentanti dei media, si è svolta la presentazione stampa. A fare gli onori di casa, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, che ha voluto portare il suo saluto a Roma Motodays e ha plaudito all’unione tra lo sport motoristico e Fiera Roma. Al tavolo dei relatori, anche l’ing. Pietro Piccinetti, amministratore delegato di Fiera Roma e il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana Giovanni Copioli.
Durante la presentazione sono stati annunciati due grandi testimonial di quest’anno: il quattro volte iridato in Superbike Carl Fogarty e il nove volte campione del mondo di motocross Tony Cairoli, che saranno presenti in Fiera Roma durante i giorni di Roma Motodays.

GIOVANNI MALAGÒ: IL CONNUBIO TRA FIERA E SPORT
Il nostro Comitato Olimpico gode di grandissimo prestigio internazionale e il merito è anche di Federmoto e del lavoro che porta avanti da anni. In particolare è fondamentale l’attività in sinergia con Fiera Roma perché promuove e sostiene le due ruote a tutti i livelli con particolare attenzione al territorio” ha detto il presidente del CONI, Giovanni Malagò. “Molte altre federazioni dovrebbero impegnarsi nel sostegno di grandi eventi come Roma Motodays che sposano sia l’aspetto sportivo sia quello quotidiano accontentando ogni categoria di pubblico. Eventi come Roma Motodays sono un plus economico per il CONI, per Federmoto e anche per Fiera di Roma“.
Il connubio con Fiera di Roma è importante, sarebbe stato il fulcro di alcune attività sportive da realizzare nel dossier delle Olimpiadi di Roma 2024”, ha aggiunto Giovanni Malagò. “Quest’idea che può sembrare così avveniristica, così coraggiosa e così diversa non è mia, ma e particolarmente vincente ed è copiata e mutuata da quello che succede nelle grandi metropoli dove gli spazi fieristici sono gli unici che permettono di sviluppare la perfetta integrazione fra il core business polo fieristico e le istanze del mondo sport a 360 grandi. Si può fare in pianta stabile ma anche una tantum, ed è uno spazio al servizio dello sport nazionale.

PIETRO PICCINETTI: UN RUOLO DI SUPPORTO SOCIALE
Grandi eventi come Roma Motodays non solo consentono di unire domanda e offerta, ma rivestono un ruolo di supporto sociale relativamente a tematiche quali mobilità sostenibile e sicurezza stradale per migliorare lo stile di vita delle persone”, ha detto l’ing. Pietro Piccinetti, amministratore delegato di Fiera Roma. “Roma, per la sua storia e posizione, non poteva non avere una manifestazione legata alle due ruote vista la grande presenza di motoveicoli sulle strade oltre 395.000 mila. Le fiere da sempre sono una risorsa economica e sociale fondamentale, ricordiamo l’Italia rappresenta una vera eccellenza nel settore fieristico non solo come presenze ma anche come indotto generato. Fiera Roma è una società privata che porta avanti una mission pubblica, il successo dei nostri eventi sviluppa un volano importante 2 per il territorio e per fare questo abbiamo bisogno di collegamenti diretti con la città.

GIOVANNI COPIOLI: DIFFONDERE LA CULTURA DEL MOTOCICLISMO
Ringrazio il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, per le belle parole spese nei confronti della FMI e l’A.U. di Fiera Roma, Ing. Pietro Piccinetti, per la fattiva collaborazione che anche quest’anno coinvolgerà la Federazione Motociclistica Italiana e Roma Motodays, un evento che trasmette passione per la moto”, ha detto Giovanni Copioli, Presidente FMI.Da giovedì 7 a domenica 10 marzo il salone capitolino ospiterà numerose attività della FMI e ciò rappresenta un’ottima opportunità per perseguire uno dei nostri principali obiettivi: diffondere la cultura del motociclismo. Roma è una delle metropoli europee con maggiore diffusione di veicoli a due ruote, motivo per cui riteniamo fondamentale la nostra presenza a Motodays, articolata in vari aspetti: mototuristico, sportivo e vintage. La nostra federazione si occupa di motociclismo sotto ogni punto di vista e lavoriamo quotidianamente per rappresentare tutti gli utenti delle due ruote a motore“.

LE INIZIATIVE DI ANCMA
È intervenuto poi Claudio De Viti, Direttore Settore Moto di ANCMA, che ha fatto il punto sul mercato moto. “Il mese di febbraio il mercato si è fermato dopo anni di ripresa, anni sempre segno più. Noi speriamo che Roma Motodays sia utile per stimolare l’interesse per le due ruote”. De Viti ha riepilogato le iniziative portate avanti da Confindustria ANCMA per le due ruote motorizzate: dal guardrail salvamotociclisti alle proposte legate al Codice della Strada, relative ad esempio all’utilizzo degli scooter elettrici e all’accesso di moto e scooter nelle corsie prefenziali.

LA PARTNERSHIP CON ANAS
A proposito del guardrail salvamotociclisti è intervenuto l’ing. Lelio Russo, dirigente di ANAS, che per la prima volta è partner di Roma Motodays. La nuova barriera, interamente progettata da un team di ingegneri dell’Anas, ha superato i crash test anche con un mezzo pesante 38 tonnellate lanciato contro la barriera a 65 km/h con un angolo di impatto di 20°. L’ing. Russo ha annunciato anche il progetto relativo alle smart road, con il monitoraggio dinamico attraverso il proprio smartphone.

I CONTENUTI DI ROMA MOTODAYS
Sono intervenuti anche Riccardo Viola, Presidente del CONI Lazio, che ha sottolineato l’importanza della promozione dello sport sul territorio e il prof. Pier Luigi del Viscovo, che ha anticipato i contenuti del convegno ‘La Capitale Automobile – Moto’ che si svolgerà quest’anno per la prima volta nell’ambito di Roma Motodays. Ad illustrare i contenuti dell’evento fieristico anche l’exibition manager Mauro Giustibelli, l’ing. Silvio Manicardi, il designer di Honda Valerio Aiello e la motoviaggiatrice Cromilla. Tra gli interventi dalla prima fila, particolarmente sentito quello di Graziella Viviano, la madre di Elena Aubry, la ragazza romana che ha perso la vita lo scorso anno in un incidente con lo scooter dovuto ad una buca. Motivata a far sì che non accadano più incidenti simili, la Viviano ha dato appuntamento al primo incontro di ‘Tuttinsieme per la vita’, un convegno che si svolgerà in Fiera Roma sabato 23 febbraio e che poi verrà ripreso nel corso di Roma Motodays. Quattro giorni intensi di attività, dunque, e di eventi dedicati agli appassionati delle due ruote motorizzate, che nel grande ‘contenitore’ di Roma Motodays potranno trovare il motociclismo in tutte le sue declinazioni: dalle novità di gamma, che si possono anche provare con la Riding 3 Experience, alle special, dalle moto storiche alle sportive e off-road che hanno siglato imprese importanti come la vittoria dell’estenuante Dakar. E poi, personaggi, incontri, dibattiti, premiazioni, presentazioni, spettacoli nelle aree esterne e quest’anno persino la prima tappa di un trofeo nazionale.

CARL FOGARTY TESTIMONIAL
Per l’undicesima edizione di Roma Motodays il testimonial d’eccezione arriva dalla Gran Bretagna: nei padiglioni di Fiera Roma ci sarà il leggendario Carl ‘King’ Fogarty. ‘Foggy’ si è laureato quattro volte campione del mondo della Superbike dopo aver vinto tre volte il famigerato Tourist Trophy all’Isola di Man, dal 1988 al 1990. Vincitore di ben 59 gare in sella alla Ducati 916 e 996, Fogarty ha conquistato i suoi allori in Superbike nel 1994, 1995, 1998 e 1999 e si è ritirato nel 2000, a soli 35 anni, a causa di un rovinoso incidente che gli ha compromesso la mobilità del braccio sinistro. Da allora si è dedicato sporadicamente all’attività di team manager, ma è rimasto indimenticato nel cuore degli appassionati per il suo stile vincente per i suoi ‘occhi di tigre’. Attualmente Fogarty è brand ambassador e consulente del marchio CCM Motorcycles e ha sviluppato una ‘Foggy Edition’ in versione limitata di 300 esemplari della Spitfire. Carl Fogarty sarà in Fiera Roma nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato.

TONY CAIROLI
Fresco vincitore per l’undicesima volta degli Internazionali d’Italia di Motocross, Tony Cairoli sarà presente a Roma Motodays. Il nove volte campione del mondo arriverà in Fiera Roma direttamente dalla pista di Neuquen, in Patagonia, teatro della prima sfida iridata della stagione, che andrà in scena proprio nel weekend precedente. Con la sua proverbiale disponibilità, Tony Cairoli incontrerà il pubblico di Roma Motodays, firmerà autografi e risponderà alle loro domande nelle giornate di sabato e domenica. In esposizione anche la sua moto.

LE CASE E LE PROVE
Continua a crescere il numero delle Case presenti all’undicesima edizione di Roma Motodays: al momento hanno confermato la loro presenza Askoll, Benelli, BMW, Ducati, Harley-Davidson, Honda, Husqvarna, Indian, KTM, Kymco, Mondial Moto, Moto Morini, Royal Enfield, Suzuki e Triumph.
Harley-Davidson ha confermato il palcoscenico di Roma Motodays per svelare il vincitore del suo contest unico al mondo, The Battle of the King, che premia la migliore special fra le centinaia realizzate dalle sue concessionarie in tutto il mondo.
Roma Motodays si svolge tradizionalmente in marzo, ovvero quando la bella stagione comincia ad essere nell’aria, e con essa la voglia di muoversi in sella alle due ruote motorizzate. E’ il momento migliore per fare un giro d’orizzonte sul panorama del mercato. Ed è per questo che le Case produttrici saranno presenti con tutte le novità del 2019 che, come sempre, si potranno provare con la Riding Experience, attività peculiare di Roma Motodays. L’iniziativa consente, infatti, di provare le novità con il personale delle Case partecipanti, su un tracciato fuori dalla Fiera di circa 15/20 km, consentendo di saggiare accelerazione, frenata e tenuta di strada pur rispettando la sicurezza e le norme del codice stradale.
Con le sue oltre 1000 prove su strada ad edizione, la Riding Experience si è confermata anno dopo anno sempre più richiesta dalle Case e sempre più desiderata dagli amanti delle due ruote.

HONDA TRIBUTE
Una grande sorpresa attende i visitatori di Roma Motodays 2019 che acquisteranno un biglietto d’ingresso e si registreranno poi al concorso che consentirà, quest’anno, di vincere la splendida Honda CB1000R Tribute, vera regina del salone della capitale. Uno stimolo in più per essere alla Fiera di Roma dal 7 al 10 marzo, dove sarà possibile ammirare il modello, unico, realizzato da Honda Italia per celebrare i 50 anni della Honda 750 Four e, con un po’ di fortuna, avere l’occasione di vincerla.
A caratterizzare la Honda CB1000R Tribute sono diversi elementi. A cominciare dalla colorazione, dalle grafiche e dai loghi tributo all’originale CB750 Four K0 del 1968.
La verniciatura, infatti, è blu cangiante proprio come il modello al quale si ispira. I cerchi sono tubeless a raggi Jonich, il terminale di scarico è sdoppiato e firmato da SC-Project. A renderla unica, anche la sella in Alcantara, contrappesi manubrio, specchietti e indicatori di direzione di Rizoma e portatarga Lightech.

FEDERMOTO A MOTODAYS
Confermata la partnership con la Federazione Motociclistica Italiana, che amplia la propria presenza nel Salone della Moto e dello Scooter di Roma.

I CORSI – Tra le iniziative, sulla scorta del successo ottenuto nella passata edizione, si svolgeranno corsi formativi di vari livelli tenuti da istruttori federali. Sono stati già annunciati il corso di guida sicura su strada, il corso di introduzione alla guida riservato al pubblico femminile e, grande novità inedita, il corso di avviamento al terreno sterrato/fuoristrada. I corsi, che rappresentano ormai un momento attesissimo da parte dei visitatori, saranno ancora svolti a titolo completamente gratuito. Le condizioni di iscrizione verranno comunicate attraverso i mezzi di comunicazione, in primis il portale ufficiale la fanpage del salone.

GLI STAND – Ampliando il proprio raggio di azione, Federmoto sarà coinvolta a trecentosessanta gradi nella prossima edizione di Roma Motodays, con diverse iniziative. Ci sarà infatti uno stand istituzionale posizionato strategicamente nel padiglione dedicato ai corsi per le scuole e le attività di Federmoto saranno inserite nei percorsi didattici dedicati ai giovanissimi.
Un altro stand di Federmoto con personale ‘dedicato’ sarà presente nell’area riservata al mondo del turismo.
Un’ulteriore presenza sarà in un’area altrettanto affascinante, quale è quella dedicata alle moto d’epoca, dove si potranno ottenere tutte le informazioni relative alle storiche, comprese le novità sulle assicurazioni convenzionate con Federmoto e l’iscrizione al Registro Storico.

LE SPECIAL – Federmoto sarà presente e protagonista anche nel Contest FMI nell’area custom, dando seguito ad un’iniziativa storica lanciata durante la scorsa edizione di Roma Motodays, con un dialogo fra preparatori di moto Special e Cafè Racer.
“La Federazione Motociclistica Italiana ha intenzione di unire le forze con tutti gli attori del panorama motociclistico istituzionale, e quella di customizzatori e preparatori è una realtà di grande importanza”, ha spiegato Raffaele Prisco, responsabile del Settore Tecnico FMI. “E’ un mondo in cui c’è molta passione, un aspetto che lo accomuna a quello della FMI”.

IL CIV – Tra le novità della prossima edizione di Roma Motodays, la presenza in Fiera di team dell’ELF CIV, il prestigioso Campionato Italiano di Velocità, massima espressione del motociclismo tricolore in pista.

ANAS
A Roma Motodays arriva anche il know how di Anas. La società del Gruppo FS Italiane, da sempre in prima linea sul fronte sicurezza stradale, ha già da qualche anno progettato e validato con crash test una gamma completa di barriere di sicurezza di tipo continuo, ideate per tutelare e proteggere tutti gli utenti, soprattutto quelli più vulnerabili – perché meno protetti – come i motociclisti.
Durante Roma Motodays, nello stand Anas, sarà esposto il nuovo modello di barriera spartitraffico centrale di tipo continuo con un dispositivo per la tutela dei motociclisti, interamente progettata da un team di ingegneri interni all’azienda.
La barriera #salvamotociclisti di Anas è concepita, oltre che per limitare i danni agli occupanti dei veicoli leggeri e contenere i mezzi pesanti all’interno della sede stradale, anche per evitare danni gravi ai motociclisti attraverso l’introduzione di un dispositivo salva motociclisti (DSM) che, in caso di urto, evita il contatto diretto sui paletti e sui bordi taglienti della lama. L’introduzione del Dispositivo #salvamotociclisti (DSM) rende il comportamento delle barriere Anas assimilabile a quello tipico delle barriere strutturalmente continue, a differenza delle barriere esistenti realizzate con nastri e paletti non protetti. All’interno dello stand sarà possibile vedere il video con i crash test effettuati sulla nuova barriera.
Per promuovere la cultura della sicurezza, Anas organizza campagne di informazione per rilanciare messaggi che evidenzino la necessità di una maggiore attenzione alla guida e del rispetto delle regole del Codice della Strada. La campagna sulla sicurezza stradale “Quando guidi #GUIDAeBASTA”, promossa in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Polizia di Stato e declinata anche attraverso manifestazioni e contest musicali, evidenzia proprio i rischi che derivano dalla distrazione e dalle cattive abitudini alla guida. In collaborazione con Radio Rock, saranno trasmessi in diretta dallo stand Anas, ogni pomeriggio sulla frequenza 106.6 della radio, collegamenti dal vivo, interviste al pubblico e approfondimenti con gli addetti ai lavori per promuovere la sicurezza stradale anche attraverso la musica.

IL CONVEGNO DI FLEET & MOBILITY
Si svolgerà venerdì 8 marzo presso il centro convegni di Fiera di Roma la settima edizione di “La Capitale Automobile – Moto”, summit dedicato al mondo delle moto e degli scooter, organizzato dal Centro Studi Fleet&Mobility, insieme ad Agos. Gli argomenti dell’edizione 2019 del convegno saranno l’analisi delle tendenze, le quote e i segmenti del mercato moto, la crescita record che guarda all’obiettivo di 100.000 targhe, il fenomeno vintage, il successo delle medie e delle piccole cilindrate. L’attenzione si sposterà poi sulla tecnologia a bordo, per il comfort ma anche per la sicurezza, e sempre a proposito di sicurezza si parlerà di infrastrutture e prodotti ma anche di attrezzature all’avanguardia, di assicurazioni e di telematica. Verrà affrontato anche l’argomento del calo delle vendite dei ‘cinquantini’ e si parlerà dell’universo dei riparatori, del post-vendita e dei ricambi, per concludere con gli aspetti che riguardano l’usato e le permute. Alcuni degli interventi, moderati dal professor Pier Luigi del Viscovo, saranno di Pier Francesco Caliari, Direttore Generale di ANCMA, William Armuzzi, General Manager moto di Honda, Maurizio Carletti, Executive VP Marketing di Piaggio, Enrico Pellegrino, Global Commercial Director di Peugeot Motocycles, Fausto Gresini, ex pilota e fondatore di Gresini Racing, Lucio Cecchinello, CEO ed owner del team LCR.

IL COMMUTING
2Wheels 2Work è un’area dedicata al commuter che, ogni giorno, sceglie le due ruote per gli spostamenti casa-lavoro. L’area nasce con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli utenti 6 verso un uso maggiore delle due ruote per muoversi in modo più intelligente, consapevole e sostenibile in città. Con oltre 700.000 veicoli a due ruote a motore immatricolati, di cui la metà sulle strada ogni giorno, Roma è la piazza ideale per parlare di mobilità e di commuting. Si tratta di un progetto unico nel panorama delle fiere italiane con quattro giorni di eventi dal palco del padiglione 3 di Roma Motodays. 2W2W si svolge in collaborazione con Roma Servizi Mobilità, Università degli Studi Roma Tre, Università degli Studi Niccolò Cusano, FMI – Federazione Motociclistica Italiana e Honda Italia.
Dalle nuove tecnologie digitali all’elettronica, dalla realtà aumentata alle nuove forme di smart mobility: tutto questo andrà in scena nella prossima edizione di 2W2W, con start up, centri di ricerca, aziende e operatori del settore. Ci sarà spazio anche la nuova Green Riding Experience, l’area prove per i modelli elettrici ed i percorsi indoor per e-bike, monopattini ed hoverboard.

2Ride2morrow
Roma Motodays rinnova il suo legame con la Ricerca, lanciando un contest dedicato alle università per idee e soluzioni innovative in tema di mobilità. Proporre soluzioni innovative per la mobilità di domani: è questo l’obiettivo del contest dedicato alle università, un concorso per sviluppare progetti innovativi per il mondo delle due ruote finalizzati ad una mobilità sempre più efficiente, sicura e attenta all’ambiente. A proporre l’iniziativa è Roma Motodays con Honda Italia che, con il contributo organizzativo del Dipartimento di Ingegneria – Università degli Studi Roma Tre, dell’Università Niccolò Cusano, della FMI- Federazione Motociclistica Italiana, di Roma Servizi per la Mobilità e del partner di comunicazione Moto.it, selezioneranno le idee e le proposte più interessanti da presentare nella prossima edizione di Motodays in programma dal 7 al 10 marzo 2019. Aperta la call a tutte le università italiane, fino al 20 febbraio, i candidati hanno potuto inviare i progetti attraverso il sito ufficiale di Roma Motodays.
Il comitato di valutazione, selezionerà le cinque proposte più interessanti per la competizione finale in fiera Roma Motodays di venerdì 8 marzo, dal palco di 2WHEELS2WORK nel padiglione 3. Per il team primo classificato, l’esclusiva opportunità offerta da Honda Italia con una collaborazione in Azienda.

INNOVAZIONE E START UP
Appuntamento sabato 9 marzo con l’Innovation Day, una delle novità introdotte nell’edizione 2019 di Roma Motodays.
Una giornata dedicata al futuro della mobilità urbana e del commuting, con startup pronte a presentare le loro idee innovative nell’area espositiva, speaker internazionali che porteranno sul palco la propria esperienza nel mondo della mobility e l’Innovation Breakfast, importante momento di incontro tra startup, aziende e investitori. Un modo piacevole e informale per far confrontare i protagonisti del settore e offrire loro un’importante occasione di dialogo.
Tra gli speaker presenti Luigi Carrarini di Anas SpA con il progetto “smart road: la strada dell’avanguardia che corre con il progresso”, Gianmarco Carnovale, presidente di Roma Startup e CEO di Scuter, veicolo a 3 ruote pensato per la sharing economy e la salvaguardia dell’ambiente. Con lui verrà affrontato il tema del connubio tra innovazione e mobilità.
Per questa prima edizione, importante il patrocinio di LVenture Group, holding di partecipazioni che opera a livello internazionale nel settore del Venture Capital e specializzata in investimenti e startup ad alto potenziale di crescita. Daranno il via alla giornata Giuseppe Tomei, Head of Open Innovation di LVenture Group e Pietro Piccinetti, Amministratore unico di Fiera Roma.
Protagoniste anche le Università, con il contest “2Ride2morrow: to the new mobility and beyond. How 2W solutions can contribute to reach a practical, clean and safe urban mobility.” Un concorso promosso da Roma Motodays e Honda Italia, per sviluppare progetti innovativi per il mondo 7 delle due ruote finalizzati ad una mobilità sempre più efficiente, sicura e attenta all’ambiente. Alle ore 16.00 il team primo classificato, presenterà il progetto vincitore e verrà premiato dal comitato di valutazione.

TROFEO MAXI ENDURO E SCRAMBLER
Una gara che punta al divertimento, con cross test, prove di abilità e slalom. Si partecipa in modalità competitiva o turistica. Il primo round a Roma Motodays.
Si comincia domenica 10 marzo, nella cornice fieristica di Roma Motodays che sarà l’ottima vetrina del debutto stagionale con prova speciale fettucciata e prova di abilità realizzate intorno ai padiglioni, e percorso scorrevole e divertente appena fuori dalla fiera. All’opera per l’organizzazione il Moto Club Milani con il supporto dell’organizzazione di Fiera Roma e del promoter FXAction.
Dal turismo avventuroso alla gara facile ma appassionante, con la possibilità di partecipare con la formula agonistica vera, o touring: per il primo caso occorrerà la licenza sportiva FMI Elite, Fuoristrada o Amatoriale, mentre per la versione turistica Iron Touring, servirà la tessera member FMI e certificazione medica di idoneità alla pratica sportiva. La formula di gara smart, con giro del percorso dai 20 ai 25 chilometri da ripetersi più volte e prove speciali cross test, prove di abilità e slalom. E’ prevista anche una attività turistica che permetterà di compiere il giro completo (escluse le prove speciali) senza classifiche finali. Per questa ultima soluzione è sufficiente la sola tessera member FMI.
Cinque appuntamenti ed importanti novità per la nuova stagione del trofeo dedicato a scrambler, maxienduro e special con vocazione fuoristradistica: il Trofeo Maxienduro e Scrambler FMI compie due anni e propone il suo programma e nuove regole pensate per chiamare alla sfida offroad tutti i motociclisti, anche i meno esperti di competizioni.

TURISMO
Cresce sempre di più l’area turismo #WelcomeBikers di Roma Motodays alla quale si aggiungono ogni giorno nuovi operatori del settore: Messico, Sudafrica, Mongolia, Slovenia, ma anche Andorra, Croazia, Grecia, Albania, Portogallo e tanti altri saranno rappresentati da aziende che sviluppano incoming mototuristico nei rispettivi Paesi. Ma non solo: saranno presenti anche importanti Rally di livello internazionale come Transanatolia 2019, in anteprima in un salone italiano e solo per i visitatori di Roma Motodays, il Serres Rally e il Rally di Albania.
Presenti anche i principali operatori italiani come MotoExplora, Libermoto, Altrimenti Viaggi, GoBiker e tanti altri per progettare la prossima avventura a due ruote, ma anche territori italiani come l’Azienda Turistica Locale del Cuneese.
Ci sono, quindi, tutti i presupposti per una straordinaria seconda edizione della Borsa internazionale del turismo in moto, che vedrà quest’anno anche la partecipazione di Buyers dall’estero, provenienti dai principali mercati europei.
Roma Motodays si conferma, dunque, il salone di riferimento in Italia per il Mototurismo e i viaggi in moto, un momento da non perdere per chi vuole sognare su due ruote.
Confermata la solidarietà con la partecipazione di Bambini Nel Deserto, con il nuovo progetto per Garage Italia, e le celebrazioni per i 10 anni del terremoto de L’Aquila.
Giovedì 7 marzo all’inaugurazione di Roma Motodays sarà presente anche l’ambasciatore dell’Argentina.

CUSTOM BIKE SHOW
Anche per il 2019, all’interno dell’area custom del padIglione 5, si terrà la terza edizione di Rione Officine Special Award, contest che premierà le tre migliori preparazioni presenti nell’area 8 dedicata al mondo della personalizzazione, riservato esclusivamente alle officine presenti con il proprio stand.
Ingegneria, dinamica, ergonomia e stile costituiranno i 4 filoni sui quali ricadranno le valutazioni della giuria.
Presidente di Giuria sarà Lorenzo Imbesi (Professore Ordinario di Disegno Industriale presso la Sapienza Università di Roma). Accanto a lui saranno presenti altri personaggi del mondo del design e delle due ruote quali Alfredo Massini, Stefano Cassio, Luca Bradini e Filippo Nuccitelli.
Un nuovo grande evento dedicato alle Special su due ruote andrà in scena al Rione Officine di Roma Motodays. In collaborazione con Terre di Moto e le riviste Bikers Life e Kustom World, sarà inserita una nuova data del Campionato Italian Motorcycle Championship Custom Bike Show. Tante le categorie ammesse: Freestyle, Metric, Modified H-D, Old Style, Streetfighter & Sport Bike, Café Racer, Bagger e Scrambler.
Roma sarà la sola tappa italiana ad ospitare anche lo Scrambler With Coffee, il Custom Bike Show Contest dedicato ai segmenti Café Racer e Scrambler, che vedrà la collaborazione con l’AMD World Championship Of Custom Bike Building che per l’occasione metterà in palio ben 3 iscrizioni gratuite alla Finale Mondiale di Colonia 2020.

LE MOTO STORICHE CON ASI
Per gli appassionati delle moto d’altri tempi, al prossimo Roma Motodays sarà presente anche ASI, l’Automotoclub Storico Italiano, costituito nel 1966 e che oggi riunisce circa 202.000 appassionati di veicoli storici. Rappresenta istituzionalmente il motorismo storico italiano presso tutti gli organismi nazionali ed internazionali competenti.

GLI SHOW NELLE AREE ESTERNE
Come ogni anno, appuntamento con le evoluzioni dei funambolici stunter e freestyler nelle aree adiacenti ai padiglioni di Fiera Roma.
Grande novità di questa edizione di Roma Motodays, la presenza per la prima volta in Italia del Circus Trial Tour, uno spettacolo Freestyle che conta 5 discipline differenti, 25 eventi per anno e 15 anni di esperienza.
Il team è presente ai più importanti eventi motociclistici d’Europa, tra cui MotoGP, WorldSBK, Tourist Trophy Isle Of Man, Golden Bowl, 24h di Le Mans.
La struttura viene reinventata per ogni evento grazie alla possibilità di fondere discipline tra cui Freestyle Trial, FMX, BMX e Bike Trial offrendo uno spettacolo unico in tutto il Continente.

LE ISTITUZIONI
Le istituzioni confermano la loro amicizia verso Roma Motodays. Anche quest’anno saranno presenti – in ordine rigorosamente alfabetico – l’Aeronautica Militare, i Carabinieri, l’Esercito Italiano, la Polizia Penitenziaria, la Polizia dello Stato, la Polizia di Roma Capitale, la Polizia Locale della Città Metropolitana di Roma e i Vigili del Fuoco. Ogni stand avrà le peculiarità dell’Arma: dal simulatore di volo per l’Aeronautica, all’attività di rilevamento delle impronte digitali per la Polizia Penitenziaria.

INFO UTILI
Roma Motodays sarà aperto al pubblico da giovedì 7 a domenica 10 marzo, con orari 10.00 – 19.00 a eccezione di sabato 9, quando chiuderà alle 20.00. Il biglietto intero giornaliero, acquistabile in prevendita direttamente su Vivaticket, costa 12 euro nelle giornate di giovedì e venerdì, 16 euro il sabato e la domenica.
Sconti e riduzioni: i biker associati FMI, HOG, BMW Motorrad Club godranno di una riduzione di 4 euro. Per i bambini al di sotto dei 120 cm di altezza, per i militari e le Forze dell’ordine in 9 divisa e per i portatori di handicap (1 accompagnatore compreso) con certificazione del 70%, l’ingresso è gratuito.

A ROMA MOTODAYS SI ENTRA IN MOTO
Replicando il successo della scorsa edizione, Roma Motodays si prepara ad accogliere i suoi visitatori nel migliore dei modi: in Fiera Roma si entrerà direttamente in sella alla propria moto o al proprio scooter, da parcheggiare fra i padiglioni del quartiere fieristico. Niente file alle casse, dunque, ma una via d’accesso decisamente privilegiata.
Per entrare senza parcheggiare all’esterno la propria cavalcatura, è sufficiente acquistare i biglietti in prevendita.
Il biglietto di Roma Motodays, che ha rinnovato la partnership con Vivaticket, operatore nazionale primario per il ticketing, potrà essere acquistato in prevendita e consentirà di parcheggiare con la propria moto o scooter all’interno del quartiere fieristico, utilizzando l’ingresso Ovest, a ciò riservato.

INGRESSO LADIES L’8 MARZO
In occasione della Festa della Donna l’8 marzo, Roma Motodays riserverà l’ingresso gratuito e il parcheggio interno gratuito a tutte le donne motocicliste che arriveranno in Fiera alla guida di una moto/scooter. L’ingresso sarà dal Cargo Ovest di Fiera Roma.

from to
Scheduled Expo
Fiera Roma, Via Portuense 1645-1647, 00148 Roma - Loc. Ponte Galeria Map
Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*